Contattaci
Avvisi
F.A.Q.
Richiedi informazioni





Utilizzando questo form autorizzo il trattamento e la gestione dei miei dati personali su questo sito.

La Scuola

Maestre Pie dell’Addolorata

L’Istituto delle Maestre Pie dell’Addolorata è ubicato nel centro del paese di San Giovanni in Marignano e vanta una tradizione che risale al 1861, quando la Beata Madre Elisabetta Renzi ne incrementò la missione educativa del suo ordine: le Maestre Pie.
L’Istituto delle Maestre Pie dell’Addolorata affonda le sue radici nel carisma donato da Dio alla fondatrice Beata Madre Elisabetta Renzi. Il carisma si concretizza nella passione per l’insegnamento e per l’educazione della persona in tutte le sue dimensioni. Il cuore della Scuola è proprio l’educazione, l’ineludibile rapporto che si deve instaurare tra il docente e il ragazzo attraverso il processo di insegnamento/apprendimento delle diverse discipline. Nel suo servizio formativo, dall’Infanzia alla Secondaria di Primo Grado, la Scuola pone al centro la famiglia, valorizzandone il ruolo di prima educatrice come risorsa fondamentale per la crescita integrale della personalità degli alunni. L’Istituto ha come principale obiettivo quello di svilupparne le capacità logiche e critiche, l’intuizione, la sensibilità, la spiritualità e la religiosità. La comunità scolastica, consapevole dell’urgenza dell’educazione nel mondo di oggi, pone la sua fiducia e sicurezza in Cristo, colonna e fondamento del progetto educativo.
Come ci ha ricordato Papa Francesco: “La Scuola è la prima società che integra la famiglia. La famiglia e la scuola non vanno mai contrapposte! Sono complementari e, dunque, è importante che collaborino nel rispetto reciproco”.
(Papa Francesco incontra la scuola cattolica, Piazza S. Pietro, 10 maggio 2014).

Storia

Era il 1840 quando Suor Teresa Gambelli, religiosa delle suore “Filomenine”, aprì una scuola di studio e di lavoro ed un educandato in San Giovanni in Marignano.
Nel 1861, estinto tale Istituto, furono chiamate le Maestre Pie che ne continuarono, incrementandola, la missione educativa, secondo il Carisma di Madre Elisabetta Renzi.
Nel corso degli anni prese vita la Scuola Materna “Corbucci-Verni”, seguita da un Doposcuola Elementare ed un Ricreatorio Festivo, dove si davano convegno bambine, adolescenti e giovani del paese e dintorni.
L’Istituto per molti anni continuò ad accogliere solo ragazze che, dopo le Elementari, sia come esterne che come interne, frequentavano il cosiddetto Corso Inferiore.
Seguirono le qualifiche di “scuole legalmente riconosciute” e di “scuole paritarie”, indispensabili per entrare a far parte del sistema di istruzione nazionale.
Si giunge così all’11 Ottobre 2007, giorno in cui viene inaugurata, nella nuova sede, la Scuola Primaria “Maestre Pie”.
Oggi l’Istituto scolastico di San Giovanni in Marignano comprende la Scuola dell’Infanzia “Corbucci-Verni, la Scuola Primaria “Maestre Pie” e la Scuola Secondaria di Primo Grado “Santa Filomena”, tutte con la qualifica di Scuole Paritarie.

Maria Elisabetta Renzi

Maria Elisabetta Renzi, nata da una famiglia benestante, fu educata dalle Monache Clarisse per poi fondare, nel 1839, la Congregazione delle Maestre Pie dell’Addolorata a Coriano, nei pressi di Rimini.
La spiritualità elisabettiana scaturisce dall’amore al Crocifisso, all’Addolorata, all’Eucarestia.
Come Madre Elisabetta, anche coloro che oggi vivono il carisma ricevuto dallo Spirito, attraverso di lei, professano carità, umiltà, fede, abbandono in Dio, ubbidienza, semplicità, allegrezza di spirito, gioia del dovere, dono di sé, amore al sacrificio. Il carisma educativo della Beata Elisabetta Renzi è diffuso in quattro continenti: Europa, Americhe, Africa e Asia dove le Maestre Pie dell’Addolorata testimoniano l’amore di Cristo verso i poveri, i piccoli e i deboli.

Finalità educative

L’Istituto delle Maestre Pie, in armonia con il magistero della Chiesa e fedele al proprio Carisma, si propone di condurre gli studenti ad una graduale formazione integrale attraverso l’assimilazione sistematica e critica della Cultura, intendendo per Cultura tutti quei mezzi con i quali l’uomo affina ed esplica le molteplici sue doti di anima e di corpo.

1. La Scuola aiuta la persona a costruirsi dal di dentro:
-a scoprire la verità totale di se stessa come un Essere donato alla vita e alla quale la vita è stata donata del tutto gratuitamente secondo un mirabile progetto di amore.
-a potenziare i doni ricevuti e a metterli a servizio della comunità umana, con libertà e senso di responsabilità, per costruire la civiltà dell’amore.
2. La Scuola libera la persona dalla schiavitù delle cose e la eleva ai più alti concetti del Bene, del Vero e del Bello con lo studio delle varie discipline.
3. La Scuola, attraverso lo studio delle varie discipline, aiuta gli alunni ad interpretare il passato per valutare il presente ed intuire i segni del futuro.
4. La Scuola, attraverso l’integrazione dei contenuti del sapere umano, specificato nelle varie discipline, alla luce del messaggio evangelico e attraverso lo sviluppo delle virtù che caratterizzano il cristiano, opera la sintesi tra cultura e fede e tra fede e vita.

La Scuola gestita dall’Istituto delle Maestre Pie dell’Addolorata intende realizzare le sue finalità educative in un clima di famiglia, sempre in atteggiamento di donazione cordiale e serena, di servizio umile e generoso, di rispetto della dignità e della libertà degli alunni, testimoniando in tal modo, nel mondo, la presenza perenne dell’amore di predilezione di Cristo per i fanciulli, gli adolescenti e i giovani.

La Chiesa ha riconosciuto questa missione come Carisma specifico dell’Istituto delle Maestre Pie dell’Addolorata, trasmesso dalla fondatrice Elisabetta Renzi.
Le linee pedagogiche sono quelle adottate da Madre Elisabetta Renzi, fondatrice dell’Istituto, aggiornate, mediante l’esperienza, nei cambiamenti culturali, storici, sociali.

L’insegnamento è un’arte, è una passione e una vocazione che si ha dentro e si spende nel nobile servizio all’uomo che sente dentro di sé il bisogno conscio e spesso inconscio di essere guidato nelle domande di fondo:

Chi sono?
Da dove vengo?
Dove vado?

Linee pedagogiche

Le linee pedagogiche quotidiane sono quindi:

  • Aiutare gli alunni a vivere la realtà, ad affrontarla con gioia e con amore.
  • Aiutare gli alunni al rispetto di sé.
  • Aiutare gli alunni al rispetto dell’altro.
  • Aiutare gli alunni al rispetto dell’ambiente.
  • Educare gli alunni alla gratuità.
  • Educare gli alunni al senso del dovere.
  • Aiutarli a capire che non hanno solo dei diritti, ma anche dei doveri che richiedono fatica.
  • Richiamare gli alunni quando sbagliano.
  • Il limite, l’errore umano è una risorsa.