Contattaci
Avvisi
F.A.Q.
Richiedi informazioni





Utilizzando questo form autorizzo il trattamento e la gestione dei miei dati personali su questo sito.

Soggiorno a Swanage, Inghilterra: quante opportunità!

soggiorno a swanage

Cari amici, con questo articolo vi raccontiamo un’esperienza fantastica che hanno vissuto ben 17 dei nostri ragazzi dal 27 luglio al 03 agosto 2019, a Swanage, in Inghilterra.

Chi ci conosce sa che cerchiamo di dare uno sviluppo corposo alle capacità linguistiche dei ragazzi. La lingua straniera si impara interagendo con persone che la parlano e che la interpretano. A tal fine sono organizzate attività come l’ English Camp e naturalmente i soggiorni all’estero come quello a Swanage (Dorset – Inghilterra), presso il college internazionale di Harrow House.

Il soggiorno è stato organizzato dalla Baby Lou, agenzia specializzata in vacanze studio per bambini.

Sono stati accompagnati dalle nostre insegnanti Gaffarelli Silvia e Monia Martini.

Abbiamo chiesto a Silvia, insegnante di inglese alla scuola primaria e di spagnolo alla secondaria, qualche impressione che riguarda gli aspetti positivi collegati a queste preziose  esperienze.

 

Quali sono i vantaggi di un soggiorno all’estero dal punto di vista dell’apprendimento della lingua inglese e anche dal punto di vista sociale e umano per i ragazzi?

Non c’è dubbio che i vantaggi siano molteplici.

I ragazzi si calano in una quotidianità che li “costringe” in modo fisiologico a parlare inglese (per chiedere cibo in mensa, con i professori a lezione, durante le attività ricreative e per chiedere qualsiasi tipo di informazione allo staff del college).
Vivono in un ambiente frequentato da ragazzi provenienti da tutto il mondo e hanno la possibilità di aprire la mente e di conoscere sul serio nuove culture e imparare a conviverci.
Qual è l’aspetto più divertente del soggiorno dal punto di vista dei bambini?
La vita all’interno del college li fa sentire in un certo senso più liberi ed indipendenti; per quella settimana, li aiuta a responsabilizzarsi in quanto gli lascia anche un po’ di autonomia nel gestirsi.
Dal loro punto di vista la cosa più divertente penso siano le attività ricreative: la caccia al tesoro, le nuotate in piscina, le escursioni, le partite a tennis, basket, badminton, pallavolo, calcio, la gara di karaoke, la visione di film, ecc a cui hanno preso parte (sempre e rigorosamente in inglese!).
Qual è l’ aspetto più performante dal punto di vista dell’apprendimento della lingua?

I ragazzi si rendono conto che veramente la lingua inglese è veicolo per comunicare con tutti. Quando si trovano a parlare con coreani, ucraini, spagnoli o russi come è successo quest’anno hanno la possibilità di mettere in pratica quello che apprendono sui banchi di scuola; l’aspetto comunicativo è reale.

Ringraziamo tantissimo Silvia per la sua disponibilità, e siamo felici di queste opportunità preziose che i nostri ragazzi non dimenticheranno mai.